Image

Biografia e personalità artistica  di Adolfo de' Simone

PITTORE FIGURATIVO E RITRATTISTA 

Adolfo de’ Simone è nato a Lecce i1 5 settembre 1928. Vive e lavora a Roma (Lido di Ostia), in viale Capitan Consalvo n. 21.

L'arte di Adolfo de’ Simone é frutto di una limpida coscienza e di una manifesta padronanza del mezzo espressivo, sia dipinga ad olio, ad acquerello, a pastello o usi la sanguigna. E, indubbiamente, un artista che sa sintonizzare i propri sentimenti a1 buon gusto e alla sensibilità latina, che vive d'arte e d'amore per la figura femminile. Nudi opulenti seduti, in piedi o sdraiati, maternità, volti di giovinette, ballerine: figure rigogliose, definitivamente terrene nella maestria del dettaglio. equilibrate nelle varie tonalità che via via modellano e sfumano i1 perenne fluire della giovinezza. Cosi egli ruba al tempo, senza sofisticazioni 0 vane leziosaggini, la grazia e l'armonia, senza che nelle sue donne Vi sia alcunché di artefatto o di volgare.

E un'arte che da soggetto a soggetto si nutre della luce che 1e dona il colore, dove l’istinto filtra attraverso 1e maglie della sua lucidità mentale.

Legato dunque ad una concezione sentimentale della pittura, Adolfo de' Simone con l'impianto sicuro del disegno e con una tavolozza ben calibrata sceglie tematiche a lui congeniali, elargitrici di un afflato lirico e valutativo. Nell'acquarello c nel pastello la sua capacità espressiva si manifesta ampiamente, con respiri significativi e sereni, con una poesia di vita continuamente rinnovantesi. Anche in queste tecniche, come naturalmente negli oli, i1 contatto é sempre diretto, occasione di meditazione e di dialogo, frutto di un lavoro serio e approfondito. E un ricercare, attraverso segni e colori, la propria dimensione d'artista, realizzata con un linguaggio che ci dé il segno di una vasta vena unitaria. Nelle maternità sentimenti ed emozioni arricchiscono continuamente la sua arte di un calore nuovo e più dolce: immagini sublimi (perché sublime è la maternità) che servono ad intendere che non bastano gli accorgimenti tecnici e cromatici per trasmettere sensazioni allo spettatore ma ci vuole anche i1 cuore dell'artista.

Nella ritrattistica Adolfo de' Simone espande con vigile determinazione i1 suo temperamento di colorista. Ritratti intesi come studio approfondito, scoperta e rappresentazione del carattere del soggetto, non disgiunto ovviamente dalla somiglianza somatica. In questo modo egli, senza distorsioni, anzi con la massima facilità e libertà, dà ai volti umani ogni possibilità di espressione emotiva, ogni manifestazione di sentimenti e di pensieri.

In questo modo egli coglie gesti e atteggiamenti con un'emozione totale, partecipando in prima persona alle gioie e alle malinconie che la realtà gli propone con maggiore o minore intensité. Perciò in ogni dipinto la presa é rapida e diventa esistenza, suggerendo quei sensi di intimità che l'artista predilige. E l'ordine e l'armonia, col passare degli anni e delle esperienze, diventano sempre più necessari alla preziosità degli impasti ad olio o alla delicata e tenue trasparenza acquarellata, priva in assoluto di debolezze o di languori. (Antonio Oberti)

 

Questi sono i suoi video

Adolfo de' Simone (pittore)

Prima parte

Adolfo de' Simone (pittore)

Seconda parte

Adolfo de' Simone (pittore)

Terza parte

Adolfo de' Simone (pittore)

Quarta parte

Adolfo de' Simone (pittore)

Quinta parte

Adolfo de' Simone (pittore)

Sesta parte

Adolfo de' Simone (scultore)

Settima parte

Adolfo de' Simone (scultore)

Ottava parte

Image